WORKSHOP DI XILOGRAFIA

Sabato 1 maggio 2017, ho affiancato lo stampatore Giancarlo Busato presso il Print Club di Torino, un laboratorio nato con l'obiettivo di mettere in relazione tutte le realtà del territorio che si occupano di stampa, arti grafiche e artigianato digitale. La Stamperia d’Arte Busato fu fondata da Ottorino Busato nell’ottobre del 1946, quando decise di iniziare in proprio l’attività di Litografia e Calcografia, e oggi con Giancarlo, questa bottega è giunta alla 3a generazione di stampatori. La filosofia della collaborazione che anima il Print Club si traduce nella creazione di un network che comprende imprese, istituzioni, associazioni ed entità locali del settore della grafica e del design, offrendo loro l'opportunità di inserirsi in un ambiente che beneficia della contaminazione dei saperi e delle esperienze, instaurando così un circolo virtuoso che valorizza le eccellenze. Oltre al mio lavoro, si sono presentati gli altri due artisti esperti nel campo della stampa xilografica: Marta Caccaro e Stefano Tessarolo. Una giornata intensa, ricca di stimoli e scambi culturali dove la magistrale guida di Giancarlo ha permesso ai partecipanti di raggiungere ottimi risultati grafici. Ma che cos'è la xilografia? Il termine deriva etimologicamente dal greco, che vuol dire scrittura su legno e designa l'arte di incidere il legno per ottenere una matrice da stampa. La matrice lignea intagliata permette, una volta inchiostrata, di produrre più fogli con immagini a stampa, simili fra loro, quindi ha come caratteristica specifica il concetto di riproducibilità tecnica, nel senso di serialità. Con la tecnica xilografica si realizza una matrice in rilievo, vale a dire un blocco ligneo, di opportuno spessore, le cui aree stampanti sono i segni lasciati in superficie o risparmiati durante l'intaglio. L'incisione può essere realizzata su qualsiasi tipo di legno ma le essenze più diffuse sono il ciliegio selvatico, il sorbo, il noce nostrano, il melo e il pero (il più pregiato). Un legno molto compatto, molto duro e con fibre molto serrate è adatto a lavori di fine tratteggio: lavori che richiedono segni intagliati molto ravvicinati per elaborazioni grafiche complesse. La compattezza delle fibre evita che gli intagli si scheggino durante l'esecuzione del lavoro. 


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...