CHI C'È SOTTO IL CAPPELLO?


Il laboratorio Chi c'è sotto il cappello è ispirato all'omonimo libro di Elena Galloni edito da Minibombo, un divertente albo illustrato che si sviluppa come una matrioska di immagini dove i colorati cappellini degli animali nascondo in realtà altri simpatici amici. Questo è un libro da leggere ai bambini intonando la storia con la voce modulata dagli attesi momenti di scoperta che svelano cosa si nasconde dietro alle bislacche forme dei cappelli. Il libro è molto apprezzabile dal punto di vista grafico e narrativo: una pulizia minimale del disegno lo caratterizza fin dalla prima pagina del libro, un grande cappello blu che rivela di nascondere, nella pagina successiva, un grosso elefante, un'immagine che per noi adulti risulta assai familiare dato che Le petit prince di Antoine de Saint-Exupéry ha caratterizzato la nostra infanzia in modo indelebile. Dopo aver letto la storia ai bambini e averli contagiati con entusiasmo, siamo passati alla parte pratica dell'attività. Sui tavoli è stato poggiato un grosso cappello blu ricavato da un panno di feltro 60x40 cm, ritagliato per averne la sagoma esatta. I bambini hanno poi potuto toccare questo strano e gigante cappello per provare ad indossarlo e a scherzarci insieme. A turno, ai bambini veniva chiesto di sollevare il cappello per scoprire chi si nascondeva: quando un pinguino, un uccellino, la civetta, la tartaruga, il polpo, il vermino...ecc. Dopo il momento magico ognuno ha cominciato ad utilizzare i pastelli a cera per colorare le sagome e alla fine dell'attività sono stati consegnati dei cappellini di gomma crepla per decorare gli animali come nella storia illustrata del libro.

Il cappello - Illustrazione originale tratta da Le petit prince di Antoine de Saint-Exupéry

Un'immagine del libro edito da Minibombo

Chi c'è sotto il cappello?
Una selezione degli animali colorati dai bambini con i pastelli a cera
Il pinguino colorato da Margherita che ama molto il colore blu
Un momento ripreso durante l'attività, in compagnia della bravissima maestra Marianna


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...