LAND ART per bambini

Come educare le nuove generazioni alla tutela ambientale 

Ciò che noi chiamiamo natura 
è un poema chiuso in caratteri misteriosi e mirabili.

F. Schelling

Questo progetto nasce per avvicinare e sensibilizzare i bambini a due principali tematiche: il rispetto per l'ambiente e la capacità immaginifica di saper leggere la natura entro una visione di origine introspettiva. Coinvolgere i bambini fin dalla più tenera età con progetti sit specific in boschi o parchi protetti, favorisce la nascita di una coscienza ambientalistica che dovrebbe riguardare ogni cittadino ospite di questa meravigliosa terra. L'alleanza tra uomo e ambiente si è difatti sgretolata negli ultimi due secoli a causa del pesante e massiccio sfruttamento delle risorse naturali, svelando così la problematicità insita nei rapporti tra sviluppo economico e tutela dell'ambiente. Spetta dunque alle generazioni più anziane accompagnare i nuovi individui ad una nuova cultura, ad un cambiamento radicale e profondo per concepire, in termini diversi e non più fallimentari, il nostro rapporto con il mondo. 

Partendo dal pensiero del trascendentalismo americano di Henry D. Thoreau, ho ideato una serie di attività da svolgere negli spazi boschivi, proprio quando la bella stagione consente le uscite al di fuori delle strutture scolastiche.

Le finalità del progetto educativo sono le seguenti:
  • diretto contatto con gli elementi naturali
  • conoscere uno stile di vita improntato al criterio di semplicità
  • prendersi materialmente cura della natura
  • sviluppare lo spirito di osservazione per favorire nel bambino il dialogo introspettivo

LA NATURA CI ASCOLTA | Curando la natura curiamo noi stessi

Questa attività è pensata per sensibilizzare i bambini alla lettura morfologica degli alberi. I bambini saranno invitati ad osservare con molta attenzione le cortecce, a toccarle e a sentire il silenzio del bosco. Ad ogni volto che i bambini individueranno, si proverà a descrivere lo stato d'animo della pianta e a cercare insieme una soluzione per alleviare sentimenti o condizioni esistenziali quali la tristezza, la paura, la solitudine, la rabbia.. etc. La docente offrirà ai bambini il materiale necessario per inventare la cura degli alberi. Alcuni bambini hanno realizzato piccoli fiori di carta, cuori, nuvole, alberi da compagnia da affiancare alle cortecce per poter rispondere a quel determinato stato d'animo ed incarnarne, in prima persona, la cura.

Materiali: cartoncini colorati formato A4, tavolo di plastica per la docente, seggioline a misura di bambino, forbici a punta arrotondata, colla stick, spago, foratrice, pennarelli e matite


INSETTI MISTERIOSI | Sai pensare una natura diversa?

Questa attività coinvolge l'immaginario infantile e la capacità del bambino di saper ricreare e reinventare la natura. La docente, dopo aver scelto accuratamente un terreno piano e boschivo di circa 20 metri quadrati, preparerà dei riquadri di circa 60 cm e li ricoprirà di torba e terriccio per creare una superficie omogenea in grado di dare risalto alle composizioni che verranno successivamente realizzate. Ogni riquadro sarà preventivamente delimitato da piccoli legnetti. Tutte le composizioni saranno documentate digitalmente con una reflex.

Materiali: torba mista a terriccio da 20L, 100 pezzi circa di legnetti ricavati da rami secchi, forbici a punta arrotondata, guanti da giardinaggio


ENTRA NEL CERCHIO MAGICO!

La natura è talvolta oscura e misteriosa, nasconde segreti e rivela meraviglie di rara bellezza. Dopo aver disposto i bambini a cerchio, la docente interrogherà ogni bambino quale significato riveste per lui la natura. Successivamente i bambini saranno invitati a raccogliere nel bosco elementi della natura che sentono magici per creare un grande cerchio dove disporsi alla fine e sentirsi protetti dall'energia del cosmo.

Materiali: spago, 100 pezzi circa di legnetti ricavati da rami secchi, forbici a punta arrotondata


FROTTAGE NEL BOSCO


La tecnica del frottage fu riscoperta in età moderna dall’artista surrealista Max Ernst. Questa modalità tecnica consiste molta libertà di sperimentazione e si basa principalmente sullo sfregamento della superficie dopo aver poggiato un foglio di carta sopra di essa. È un gesto molto semplice dal grande potenziale artistico! I bambini verranno invitati ad osservare la natura circostante, a relazionarsi con essa e ad osservare la multiformità delle superfici che li circondano. La caccia alla texture è un’attività molto divertente che stimola i bambini a guardarsi intorno con maggiore attenzione e curiosità.

Materiali: pastelli a cera, fogli A4, cortecce degli alberi, foglie


PICCOLI AMULETI


Questo laboratorio consiste nella ricerca esplorativa degli elementi naturali che è in grado di donarci il bosco con le sue piante e i suoi fiori selvatici. Ai bambini verrà chiesto di cercare elementi che, per la loro morfologia, li attirano di più. In una seconda fase verrà eseguita la manipolazione con l’argilla bianca autoindurente per creare dei magici ciondoli con impressi le foglie raccolte. Una volta asciugati, i ciondoli saranno colorati con vernice acrilica diluita in acqua per ottenere un effetto acquerello.

Materiali: argilla bianca autoindurente, colori acrilici, pennelli, mattarello, spago



1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...